• 29/05/2015

La storia di Roccu u Stortu

4 maggio 2015

Per il Premio Internazionale Il Teatro Nudo di Teresa Pomodoro, mercoledì 6 e giovedì 7 maggio ritorna a Milano Roccu u Stortu di Teatro Studio Krypton, in una nuova versione realizzata a quattordici anni dallo storico debutto: diretto ed interpretato da Fulvio Cauteruccio, lo spettacolo ha rappresentato infatti una vera e propria “rivelazione” nel panorama italiano, ed è stato ospite dei più prestigiosi palcoscenici del nostro paese.

 

Cauteruccio, accompagnato dal vivo dalla musica di Peppe Voltarelli e Pasquale Rimolo, dà voce e carne alla storia rabbiosa e coinvolgente del contadino calabrese Roccu: una storia lontana quasi cento anni, ma sempre attuale in un mondo che non impara nulla dal proprio tragico passato. Roccu è un bracciante, ma anche uomo dotato di un fine sguardo da storico, che racconta un’infame e ben documentata epopea. Infine è “u stortu”, lo scemo del villaggio, l’uomo che ha subito un danno e che ha urgenza di parlare attraverso un lungo assolo interiore fitto di proverbi, filastrocche e canzoni. Il racconto di uno spirito libero che compone un violento attacco alla guerra, rigenerando al tempo stesso il dialetto in un idioma assolutamente contemporaneo.

Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro

06-07 maggio, ore 21.00

Teatro Studio Krypton

“Roccu u Stortu”

di Francesco Suriano

diretto e interpretato da Fulvio Cauteruccio

accompagnato dal vivo da Peppe Voltarelli e Pasquale Rimolo

scene e luci Loris Giancola

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Si consiglia la prenotazione tramite telefono o mail

0245485085/ 0226688369 – nohma@nohma.it

Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro

Via Andrea Orcagna 2, Milano,

www.nohma.it

www.giornalemetropolitano.it

Recent posts